Coronavirus, a Roma serrande giù alle 18. E da domani apre Ztl

Mpd

Roma, 10 mar. (askanews) - Serrande giù alle 18, oggi, in una Roma, quasi deserta, secondo quanto stabilito dalle nuove norme varate dal governo per l'emergenza coronavirus. Bar, pub, negozi, ristoranti e altri luoghi di aggregazione hanno chiuso i battenti. Parola d'ordine: no agli assembramenti. E anche se durante la notte si è vista la corsa all'accaparramento dei beni alimentari con lunghe file ai supermercati aperti, già da stamattina l'atmosfera nella Capitale con scuole e università chiuse, era quella placida domenicale.

Intanto oggi si registra la decisione del sindaco Virginia Raggi di aprire da domani alle auto le zone a traffico limitato del Centro storico e del Tridente: fino al 3 aprile. Con lo scopo di agevolare gli spostamenti di chi ha bisogno di muoversi in città per ragioni di lavoro o per altre situazioni di necessità.

Le auto potranno circolare liberamente, senza limiti di orario, fatta eccezione per gli orari notturni di chiusura previsti nel fine settimana, che restano invariati. La decisione va incontro alle richieste avanzate nei giorni scorsi da esercenti e commercianti colpiti duramente dall'emergenza, ma anche alle esigenze di 'alleggerimento' dei mezzi pubblici della Capitale per prevenire la diffusione del Coronavirus, hanno spiegato dal Campidoglio.