Coronavirus, Ronzulli: in decreto molte criticità per lavoratori

Pol/Bac

Roma, 18 mar. (askanews) - "Il decreto varato dal governo presenta alcune gravi criticità soprattutto per quanto riguarda i lavoratori, sia autonomi che dipendenti". Lo afferma, in una nota, la vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, Licia Ronzulli.

"Per le partite Iva e i lavoratori co.co.co - aggiunge - si prevede un'indennità di 600 euro per il solo mese di marzo ed è paradossale che, nel bel mezzo di un'emergenza come questa che stiamo attraversando e che richiede il sacrificio di tutti, si continui a privilegiare chi percepisce il reddito di cittadinanza, per importi anche più alti, rispetto a chi è impossibilitato a lavorare o, come colf e badanti, rischia il licenziamento senza neanche poter accedere alla cassa integrazione".

"Si attinga dal fondo per il reddito di cittadinanza per trovare soluzioni congrue a garantire la tutela e la continuità occupazionale di tutte quelle lavoratrici e di quei lavoratori completamente dimenticati dal decreto Cura Italia e che rischiano di trovarsi ben presto disoccupati. Forza Italia presenterà proposte emendative che vanno in questa direzione nel corso del passaggio parlamentare per la conversione di questo decreto che così com'è proprio non va", conclude.