Coronavirus, Ronzulli: dopo annunci Conte niente fatti concreti

Pol/Bac

Roma, 12 mar. (askanews) - "Speravamo che in questa fase emergenziale responsabilità, coerenza e serietà avessero la meglio sul populismo al quale ci ha abituato il governo. Purtroppo, non è così e, ancora una volta, agli annunci in pompa magna di Conte non sono seguiti fatti concreti. Il presidente del Consiglio, ieri sera parlando agli italiani, ha prospettato misure rigide, facendo intendere si andasse verso quella chiusura totale delle attività indispensabile a limitare il diffondersi del Coronavirus". Lo afferm, in una nota, la vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, Licia Ronzulli.

"Il decreto, invece, non va assolutamente in questa direzione - aggiunge - e le parole di Conte non hanno avuto altro risultato se non quello di genare ancora più caos. Gli italiani non sanno cosa fare, gli è stato detto 'da domani è tutto chiuso' mentre sono moltissime le attività e i servizi ancora aperti, il tutto a scapito della sicurezza sanitaria dei cittadini, ma anche della chiarezza. Un atteggiamento francamente irresponsabile che si stenta a comprendere e che ha come prima ovvia conseguenza la sottovalutazione dei rischi legati all'epidemia da parte degli italiani. E' inaccettabile, serve coraggio!!! Chiudere tutto per riaprire prima, perché le mezze misure non funzioneranno. Nel frattempo sospendere subito il pagamento degli F24 e prorogare la scadenza per gli adempimenti fiscali", conclude.