Coronavirus, Ronzulli (Fi): in Tv servirebbe maggiore prudenza

Pol-Afe

Roma, 11 mar. (askanews) - "I cittadini vanno costantemente informati sull'andamento dell'epidemia da Coronavirus e su tutte le misure utili a contenere il diffondersi del contagio. In questo, tutti gli organi di informazione svolgono un ruolo fondamentale, ma devono, al contempo, anche dare il buon esempio. Gli studi televisivi in questi giorni dovrebbero essere vuoti e sarebbe opportuno che tutti gli ospiti fossero collegati a distanza. Purtroppo questo non si sta verificando e stanno andando in onda diverse trasmissioni di approfondimento con svariati ospiti in studio. Ricordo che non è possibile ricostruire gli spostamenti e i contatti che ciascuno ha avuto con gli altri e questo imporrebbe una maggiore cautela da parte di chi svolgere il delicatissimo ruolo di fa e informazione". Così, in una nota, la vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, Licia Ronzulli.