Coronavirus, Ronzulli: subito commissario turismo, Franceschini immobile

Pol/Vep

Roma, 29 feb. (askanews) - "Il Governo si sta muovendo in grave ritardo, a una velocità non adeguata alle difficoltà del Paese. Come per l'emergenza sanitaria, spreca giorni che sarebbero stati utili per affrontare l'altra grande emergenza, quella più pericolosa, cioè la crisi economica. Il crollo del settore turistico determinerà gravissime perdite in termini di Pil. Le disdette delle prenotazioni di vacanze e soggiorni in Italia ormai non si contano più e già investono addirittura il periodo estivo, senza contare lo stop forzato a fiere e, in generale, a importanti appuntamenti ed eventi di vario genere". Così, in una nota, la vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, Licia Ronzulli.

"Una crisi dinanzi alla quale - aggiunge - il governo è immobile e che vede il ministro Franceschini, titolare della delega al turismo, più impegnato a puntelllare l'esecutivo sfruttando l'emergenza sanitaria che a dare risposte a un settore che sarà a breve in ginocchio. In questo momento difficile servirebbe invece una persona che promuova, coordini, gestisca e dia risposte al comparto turistico, un commissario che si occupi esclusivamente e a tempo pieno di salvaguardare un indotto fondamentale per l'economia italiana".