Coronavirus, Rotta a Salvini: smetta con propaganda e collabori

Pol/Gal

Roma, 29 gen. (askanews) - "Salvini, dopo aver citofonato agli innocenti, baciato i salami, finto di farsi processare, sfilato a Bibbiano e fatto selfie in mezza Emilia Romagna, si è accorto dell'emergenza internazionale legata alla diffusione del coronavirus. Buongiorno e ben svegliato. Per fortuna al governo lui non c'è. Ci sono persone serie e competenti che da molti giorni stanno affrontando con la massima attenzione l'emergenza. L'Italia, come ha dichiarato il direttore generale dell'Oms, è tra i paesi occidentali il più fornito, scrupoloso e attento nell'affrontare l'emergenza. Salvini, invece di spaventare i cittadini, che è l'unica cosa che sa fare, collabori responsabilmente con le autorità e le istituzioni. Non si lucra consenso su un'emergenza internazionale. Il leader della Lega non si smentisce mai. Sa fare solo una inutile e dannosa propaganda". Così Alessia Rotta, vicepresidente deputati Pd replica al leader della Lega.