Coronavirus, Rozza(Pd): Regione Lombardia anticipi richiami vaccino

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 16 lug. (askanews) - La Regione cambi strategia vaccinale e, come indicato dal ministero, anticipi i richiami. A chiederlo in una nota, a seguito delle indicazioni date dal ministero della Salute nel rapporto settimanale di monitoraggio, è la consigliera regionale del Pd Carmela Rozza, secondo la qule "La Regione deve cambiare strategia, anticipando i richiami e vaccinando il maggior numero di persone prima della partenza per le vacanze. Ora serve che tutti coloro che hanno fatto la prima dose di Pfizer o Moderna a luglio siano richiamati dopo 21 giorni e non, come accade ora, dopo 40 giorni, il che porta molti a disertare gli appuntamenti anche della prima dose".

"Se il richiamo fosse a 21 giorni anche chi è stato vaccinato oggi riceverebbe la seconda dose il 6 agosto. La Regione deve attivarsi per questo, sia chiamando coloro che hanno il richiamo in agosto, sia aprendo a tutti gli hub vaccinali senza appuntamento".

"I provvedimenti - ha concluso Rozza - sono l'unico modo, come ha sottolineato anche il ministero della Salute sia nella circolare del 9 luglio sia oggi con il report dell'Istituto superiore di sanità, per contrastare il diffondersi della variante delta contro la quale una sola dose non basta. È sbagliato bloccare gli appuntamenti nelle due ultime settimane di luglio mentre nei centri vaccinali, come vedo alle Scintille nei miei turni da infermiera volontaria, arrivano pochissime persone. I vaccini ci sono. Vanno usati subito per evitare una nuova ondata di covid in autunno".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli