Coronavirus, Sala: il fronte Milano resiste, chi deve stia a casa

Coronavirus, Sala: il fronte Milano resiste, chi deve stia a casa

Milano, 17 mar. (askanews) – “Il fronte Milano resiste”. Il

sindaco Beppe Sala apre così l’ormai consueto messaggio mattutino

dai suoi canali social. Il riferimento è al dato sui contagi da

coronavirus in città: “Oggettivamente – dice il primo cittadino –

è importante che qui a MIlano si resista alla diffusione del

virus per due motivi fondamentali: il primo certamente per la

nostra salute, ma ce n’è un altro: resistendo diamo tempo al

servizio sanitario, agli ospedali di incrementare l’offerta di

posti letto in particolare in terapia intensiva”. “Per cui –

conclude – ognuno continui a fare la sua parte. Chi deve stare a

casa stia in casa, chi deve lavorare per gli altri continui a

farlo”. E cita il Comune di Milano dove “proprio oggi abbiamo

4.000 dipendenti in smartworking”, l’Amsa che “continua la

raccolta differenziata, lo spazzamento delle strade, la

sanificazione delle strade e addirittura ancora si raccolgono

rifiuti ingombranti su prenotazione”. O ancora l’Atm, l’azienda

dei trasporti pubblici locali.