Coronavirus, Sala: "Italia riparta da Milano"

webinfo@adnkronos.com

''Il governo ha varato misure importanti dal punto di vista economico, le stiamo analizzando con grande attenzione''. Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala su Facebook. ''Milano - ha sottolineato - ha bisogno di ripartire, ma la ripartenza dell'Italia non può che avvenire dalla ripartenza della sua capitale economica e sociale, Milano''. 

''La Regione - ha continuato il sindaco - ha dato le prime 120 mila mascherine, onestamente meno in proporzione al numero di abitanti, a quanti ci spetterebbero, ma ne stiamo acquisendo in giro per il mondo altre. Il mio obiettivo - dice - è di darle a tutti. Queste prime 120 mila mascherine le diamo ai medici di base per loro ma soprattutto questa volta per i loro pazienti. I medici di base sono circa 1000, ne diamo quindi 120 a medico, le portiamo con la polizia locale già oggi e loro poi sapranno a chi darle''. 

Poi l'annuncio: "Alcuni giorni fa l'ho chiamato e Andrea Bocelli ha detto presente. A Pasqua quindi sarà a Milano in un Duomo vuoto e alle 19 proporrà alcune pagine di musica sacra. In streaming regaleremo la sua voce a tutto il mondo''. E ancora: ''Riapriamo i mercati comunali coperti. Ieri ero stato costretto a chiuderli perché c'era un'ordinanza della Regione che andava in quel senso. Molti si sono lamentati. Ho spiegato in Regione che non c'era differenza tra un mercato Comunale coperto e un supermercato. La Regione è tornata sui suoi passi, grazie, ora riapriamo''.