Coronavirus, Sala: momento Milano difficile, ma vissuto di peggio

Asa

Milano, 4 mar. (askanews) - "È chiaro che Milano sta vivendo un momento molto difficile, se dobbiamo guardare indietro bisogna pensare ad esempio agli Anni di piombo, ma io personalmente ho passato momenti più difficili nella vita, sia chiaro, per mie questioni personali, per quello che ho passato professionalmente con l'Expo". Lo ha sottolineato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, durante una video intervista ai microfoni del Corriere della Sera sul tema coronavirus.

"Non è che faccio il tranquillo di facciata, sono stanco perché sto lavorando tanto, ma ho la tranquillità di chi sa che, contando su questa città, con le risorse che ci sono, riprenderemo, nel frattempo sono quel che sono, non posso piacere a tutti ma non va persa la genuinità e io sono così" ha aggiunto replicando a chi lo ha accusato di avere avuto un atteggiamento troppo lieve sul tema.

"C'è l'uomo-istituzione e l'uomo Beppe Sala. Io sono un po' così, mi prendo sul serio, ma cerco anche di mantenere un atteggiamento leggero e giocoso, fa parte del mio modo di essere. Credo però che i più abbiano bisogno di vedere in me la giusta tranquillità e non è che mi atteggio" come tranquillo.