Coronavirus, Sala: rischio conseguenze economiche parimenti gravi

·1 minuto per la lettura

Milano, 2 mar. (askanews) - "La responsabilità e il bastone di comando di questa crisi devono stare saldamente nelle mani del Governo e della Regione Lombardia e tutte le altre istituzioni, a cominciare dal Comune di Milano, devono collaborare a rendere questo compito il più efficace possibile", ma "dobbiamo renderci conto anche del fatto che non possiamo mettere completamente tra parentesi la nostra realtà lavorativa e produttiva per settimane e settimane senza rischiare di esporci a conseguenze che possono essere altrettanto gravi". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, durante il suo intervento in Consiglio comunale sul tema coronavirus. "Per questo è necessario che anche il sindaco di Milano faccia il possibile perché gli animi e le volontà dei milanesi non si lascino prendere da uno sconforto e da un timore che blocchino oltre il dovuto l'energia della nostra città e di quella economia italiana che tanto dipende dai destini di Milano" ha continuato il primo cittadino. "Sono il Governo e la Regione Lombardia a stabilire, giorno per giorno, ora per ora, le regole sanitarie per arginare e per superare la diffusione del coronavirus. Compito del Comune di Milano è eseguire quanto deciso cercando di dare l'esempio di quella collaborazione tra Istituzioni che oggi è il prerequisito fondamentale richiesto dai cittadini di fronte a una crisi di questo genere. Detto della chiarezza sulle responsabilità della gestione sanitaria, va anche ricordato che questa vicenda non conosce una sola verità" ha ribadito il sindaco.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli