Coronavirus, salgono a 179 i casi nel Trentino. 2 decessi

Cro-Mpd

Roma, 13 mar. (askanews) - 64 nuovi casi, che portano il totale a 179 persone risultate positive al Coronavirus in Trentino. Di queste, 4 sono guarite clinicamente, mentre 2 sono, purtroppo, le persone decedute. Alla signora di Borgo Valsugana, di 81 anni di cui si è avuta notizia ieri si è aggiunto il parroco di Campitello di Fassa, che aveva 86 anni. Fra le persone contagiate 109 sono curate a casa, 45 ricoverate nei reparti di malattie infettive, 13 nei reparti ad alta intensità e 6 in terapia intensiva. Questi i dati presentati oggi dall'assessore Stefania Segnana e dal presidente Maurizio Fugatti, insieme al task force di dirigenti provinciali che sta affrontando l'emergenza. Alle 14.00 erano 171 i contagiati, ma il dato si è consolidato nel corso della conferenza stampa, arrivando, appunto a 179.

"Ringrazio quanti stanno permettendo al Trentino di continuare a vivere, rispettando le regole, come coloro che lavorano nella sanità, compresi i volontari ed i medici che hanno deciso di rientrare dalla pensione, ma anche quanti operano nel commercio alimentare. L'aumento del numero di contagiati - ha detto Fugatti - era previsto e purtroppo temiamo che possa crescere ulteriormente nei prossimi giorni. L'auspicio è che le misure messe in campo attualmente possano dare i propri frutti entro una decina di giorni. Teniamo alta la vigilanza - ha detto il presidente - non sottovalutiamo l'emergenza. Mi rivolgo in particolare ai giovani che nel fine settimana vorrebbero uscire ed incontrarsi. Purtroppo non è possibile farlo e mi appello alla loro coscienza civica, ricordando l'esempio dei loro nonni che in molti casi hanno combattuto in guerra. Il vostro fronte - ha detto Fugatti - è stare a casa. La stessa cosa vale, naturalmente, anche per le persone anziane". (Segue)