Coronavirus, Salvini contro Conte: “Non è adatto per la ricostruzione”

Salvini Conte

Si riaccendo il conflitto tra il leader della Lega Matteo Salvini e il premier Giuseppe Conte: il primo si scaglia contro il secondo in un intervento a PiazzaPulita sul tema coronavirus. Sono molte le divergenze anche con l’Europa, dove dopo un vertice di 6 ore è stato raggiunto l’accordo. L’ultimatum di Conte concede due settimane per ricevere proposte di lungo periodo.

Coronavirus, Salvini contro Conte

“A virus sconfitto, andranno accertate le responsabilità di chi ha fatto e non ha fatto”. Matteo Salvini si scaglia contro il premier Giuseppe Conte e contro il governo, definito incapace di gestire l’emergenza coronavirus. Il leghista, però, chiarisce che una volta passata l’emergenza sanitaria ed economica attuale, l’obiettivo della Lega è quello di far cadere il governo.

“Noi siamo pronti a collaborare – ha detto ancora il leader del Carroccio -. Prima battiamo il mostro – una metafora per descrivere il coronavirus -, poi se mi chiede se l’attuale governo sarà quello giusto per guidare la ricostruzione la mia risposta è no”. Questo è stato l’intervento dell’ex ministro dell’Interno a PiazzaPulita. E sul tema di Draghi come premier di un possibile “governo di salvezza nazionale”, questa la replica di Salvini: “Se dico di sì poi Conte si offende”.

“In questo momento – ha detto ancora il leghista – ci sono solo da cercare mascherine, ossigeno, infermieri. A Bergamo c’è il mercato nero delle bombole d’ossigeno, da portare a casa. Io voglio che il governo pensi a questo”.