Coronavirus, Salvini: eravamo matti a criticare Ue, ora tutti...

Bar

Roma, 28 mar. (askanews) - "Vi ricordate che negli anni scorsi eravamo dei matti noi della Lega perché mettevamo in discussione questa Europa? Ora sono arrivati tutti, Prodi dice che così non va, il presidente Mattarella dice che così non va, anche il presidente del Consiglio si è accorto che così non va....". Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, nel corso di un a diretta Facebook.

"Allora - ha aggiunto - non eravamo noi cattivi, fascisti e razzisti. A virus sconfitto sarà utile interrogarsi sull'Europa. Questi non hanno capito nulla, quando la gente ha fame si ribella".

"Se ritengo che alcuni Paesi europei non abbiano persone all'altezza dell'emergenza, io lo dico, anche se mi attaccano i giornali", ha concluso Salvini.