Coronavirus a San Marino: il primo caso è un 88enne ricoverato a Rimini

coronavirus san marino

Nella mattinata del 27 febbraio è stata diffusa la notizia del primo caso di coronavirus a San Marino: si tratta di un uomo di 88 anni. Il paziente, però, è in ospedale dal 25 febbraio scorso e presenta più patologie croniche: il suo quadro clinico dunque è già compromesso. Attualmente è ricoverato nel reparto di Malattie Infettive all’Infermi di Rimini.

Coronavirus, primo caso San Marino

L’uomo di 88 anni risultato positivo al test di coronavirus è il primo caso registrato a San Marino, ma la sua situazione è già compromessa. Il paziente, inoltre, non aveva fatto viaggi all’estero né in zone rosse in nord Italia. Si cerca ora di ricostruire i contatti che possa aver avuto con altre persone, mentre la famiglia viene posta in isolamento. Nonostante le informazioni false diffuse sul paziente, una nota dell’ospedale specifica che l’anziano e la famiglia “al momento stanno bene“.

Occorre evitare allarmismi. L’Iss ha informato che i protocolli adottati comprendono “le massime misure di vigilanza e di profilassi della salute pubblica”. Tutti gli ambienti ospedalieri, inoltre, sono stati sanificati, come da prassi. L’Iss ricorda anche che, in caso di disturbi respiratori, accompagnati o meno da febbre, è necessario telefonare al proprio medico curante o alla guardia medica. Non bisogna andare al pronto soccorso o nei Centri salute. Non sempre un tampone risultato positivo equivale a essere ammalati.