Coronavirus, Santelli: obiettivo prevenire l'emergenza -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 9 mar. (askanews) - La governatrice ha poi aggiunto: "Oggi ho chiesto al ministro Boccia in conferenza Stato-Regioni e chiederemo ufficialmente al presidente Conte di assumere decisioni che valgano per tutto il territorio nazionale. Evitiamo norme che non sono coerenti - ha aggiunto Santelli - se consentiamo che i locali restino aperti dopo una certa ora, se consentiamo che i bar siano aperti, i ragazzi non capiscono, poi come nella mia città si hanno assembramenti di cento-duecento persone. Dobbiamo essere in questo momento molto coerenti con le norme che diciamo. Ho sentito parlare dei 'furbi', io non credo che ci sia un popolo di furbi, c'è spesso chi pensa che quello che sta arrivando non riguarda noi, che riguarda sempre gli altri, ma bisogna essere consapevoli che non solo può venire a noi ma possiamo noi trasmetterlo ai nostri cari. Per 10 giorni, 15 giorni cambiare le nostre abitudini di vita è veramente poco rispetto al beneficio che possiamo portare a noi stessi, ai nostri cari e a tutta la popolazione", ha concluso.