Coronavirus, Saues: mancano mascherine Ffp3 per le emergenze

Psc

Napoli, 18 mar. (askanews) - Per gli operatori di emergenza sanitaria c'è ancora carenza di mascherine Ffp3. A denunciarlo il presidente nazionale del Saues, sindacato autonomo di urgenza ed emergenza sanitaria, Paolo Ficco. "Prendiamo atto dell'assegnazione recente da parte del Governo di un alto quantitativo di mascherine Ffp2 e chirurgiche rileviamo - ha detto - una sostanziale carenza di mascherine Ffp3 indispensabili per eseguire alcune manovre sanitarie salvavita soprattutto nei pronto soccorso, ma anche sulle ambulanze o a domicilio del paziente, come l'intubazione o l'aspirazione delle vie aeree". Ficco ricorda che "mentre le mascherine Ffp2 danno una filtrazione del 92 per cento delle particelle aree, le Ffp3 ne garantiscono una filtrazione del 98 per cento". "Pertanto, per garantire una assistenza adeguata al paziente e una sicurezza sanitaria dei medici sul posto di lavoro chiediamo che il Governo provveda urgentemente a fornire a questi medici le mascherine Ffp3", ha sottolineato il presidente nazionale del Saues rinnovando la richiesta del "ricorso urgente all'Esercito affinché siano rigorosamente rispettate da tutti le disposizioni istituzionali sia nelle strade che nei pronto soccorso degli ospedali, tenuto conto che - ha concluso - ancora oggi si riscontra che i cittadini, compresi quelli collocati in quarantena, non rispettano le disposizioni sia ministeriali che regionali finalizzate a fronteggiare l'epidemia da Coronavirus".