Coronavirus, Savino (Fi): assenza Draghi alla Bce si fa sentire

Pol-Afe

Roma, 12 mar. (askanews) - "L'assenza di Mario Draghi alla guida della Bce purtroppo già si fa sentire. Adesso se n'è accorta anche la sinistra di quanto sia stato fondamentale per l'Italia il ruolo del presidente Berlusconi che, grazie alla sua autorevolezza e alle sue capacità di convincimento, riuscì a far nominare un italiano, Mario Draghi, appunto, a capo della Bce. La politica monetaria del Quantitative easing, adottata da Draghi, ha salvato l'Italia ed ha enormemente aiutato l'Europa, ma rischiamo che il suo lavoro venga sprecato da chi è venuto dopo di lui". Lo afferma la deputata di Forza Italia Elvira Savino.