Coronavirus, sbarcati a Messina i passeggeri della nave Msc

webinfo@adnkronos.com

Sono sbarcati a Messina i 2.250 passeggeri della nave da crociera Opera della Msc. "Terminati i controlli sotto il profilo sanitario. E’ stata concessa la libera pratica sanitaria che significa che l’Unità Sanitaria marittima non ha riscontrato problemi autorizzando i passeggeri dell'Msc Opera a scendere", ha reso noto il sindaco di Messina, Cateno De Luca. 

"Nessun passeggero o membro dell'equipaggio della nave è né è stato affetto da sintomi influenzali", ha precisato in una nota Msc Crociere. La nave ha ottenuto il nullaosta sanitario da parte delle autorità locali peloritane dopo che ieri la compagnia di navigazione aveva deciso, di comune accordo con il primo ministro maltese, di saltare lo scalo di Malta e proseguire il viaggio lungo l’itinerario previsto, verso Messina.  

Nel pomeriggio la nave da crociera è arrivata nella città dello Stretto e dopo le procedure sanitarie, che come previsto dal protocollo hanno incluso anche controlli precauzionali individuali su passeggeri e membri dell'equipaggio, ha ricevuto autorizzazione allo sbarco.  

"Prima dell'attracco il comando nave ha condiviso con le autorità sanitarie locali i dettagli dei registri medici di bordo che evidenziano che nessun passeggero o membro dell'equipaggio della nave è né è stato affetto da sintomi influenzali - spiegano da Msc Crociere -. Queste attività rientrano nelle normali procedure marittime previste ogni volta che una nave arriva in un porto e vengono sempre espletate prima di dare l'ok alle attività di sbarco. Nel corso dell’itinerario attuale Msc Opera ha ricevuto il nulla osta da parte di tutte le autorità sanitarie locali in ciascun porto di scalo e anche in tutti quelli della precedente crociera. La procedura molto meticolosa e rigorosa utilizzata oggi a Messina è risultata una buona pratica che riteniamo possa rappresentare una best practice di indirizzo generale".