Coronavirus, scoperto nuovo sintomo: cosa succede alla pelle

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Coronavirus, scoperto nuovo sintomo: cosa succede alla pelle (Getty Images)
Coronavirus, scoperto nuovo sintomo: cosa succede alla pelle (Getty Images)

In alcuni pazienti affetti da Covid-19 è stato riscontrato un nuovo sintomo: si tratta, secondo il Corriere della Sera, di reazioni sulla pelle che si manifestano sotto forma di sfoghi cutanei che spariscono spontaneamente in circa dieci giorni.

Secondo Ketty Peris, presidente della Società Italiana di Dermatologia SIDeMaST, “ciò che è emerso finora è che nel 20% circa dei malati di Covid compaiono rash cutanei simili a varicella, orticaria o vescicole, quindi molto affini a quelle che vediamo in corso di altre manifestazioni virali”.

GUARDA ANCHE - I veri numeri del coronavirus

Sono più frequenti al tronco ma possono essere diffuse su tutto il corpo, spesso poco pruriginose e in alcuni casi sono correlate alla gravità della malattia - ha aggiunto -. Ci sono poi lesioni rosse e violacee in particolare sulle estremità delle dita di piedi e mani, simili ai geloni provocati dal freddo eccessivo, che si sono manifestate soprattutto in bambini e adolescenti, per lo più del tutto asintomatici”.

Da tenere in considerazione, secondo Gabriella Fabbrocini, direttore dell’Unità Operativa di Dermatologia Clinica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli, che “nei pazienti ricoverati per Covid la situazione può essere complicata dal fatto che i farmaci utilizzati per la terapia possono dare delle manifestazioni cutanee di tipo allergico come la clorochina/idrossiclorochina, gli antivirali, gli antibiotici e anche il tocilizumab usato in caso di interessamento polmonare”.

GUARDA ANCHE - Incredibile cosa resta sulle mascherine usate più volte