Coronavirus, scuole chiuse a Cesena, il cibo donato ai bisognosi

Pat

Bologna, 26 feb. (askanews) - Tutte le scuole di ogni ordine e grado, nidi compresi, a causa dell'emergenza Coronavirus in Emilia-Romagna, sono costrette a restare chiuse fino al 1 marzo. L'amministrazione comunale di Cesena ha quindi deciso di destinare i generi alimentari presenti nelle dispense scolastiche ai più bisognosi e alle famiglie che vivono in una situazione di indigenza.

"Trattandosi di un evento straordinario, e per questo non previsto fino a qualche giorno fa - ha commentato il sindaco di Cesena, Enzo Lattuca - non è stato possibile gestire le scorte alimentari e quindi nelle dispense e nei frigoriferi delle cucine delle scuole sono al momento presenti prodotti deperibili come carni e formaggi in scadenza, ad esempio. Per questa ragione tutte le scorte sono state consegnate alla Caritas di Cesena e agli alloggi sociali gestiti da ASP Cesena Valle Savio evitando così spreco di alimenti".

Il trasporto dei generi alimentari è stato effettuato, a partire da questa mattina, dal personale impiegato nelle cucine comunali. "Ringrazio di cuore - ha proseguito il primo cittadino - tutti i dipendenti che hanno dato la propria disponibilità a svolgere queste operazioni anche con i loro mezzi personali. A partire da domenica, giorno in cui è stata emanata l'ordinanza dal ministro della Salute d'intesa con il presidente della Regione Emilia-Romagna contenente le misure precauzionali, tutti i cittadini hanno dimostrato un grande spirito di collaborazione. Se la situazione è sotto controllo, è merito di tutti".