Coronavirus, senatori M5s: Mes non è priorità, rimandarlo

Luc

Roma, 9 mar. (askanews) - "I colleghi di tutta Europa si devono render conto che l'urgenza contingente non può essere il MES e la sua eventuale approvazione. In un momento storico in cui l'economia si ferma a causa dell'emergenza Coronavirus non è possibile che la priorità, come risulta dall'ordine del giorno del prossimo eurogruppo, sia la discussione sul MES e sul suo meccanismo che dovrebbe mantenere la stabilità economica nell'Unione. Anche solo pensare di parlare di stabilità e contenimento della spesa in un momento del genere è fuori luogo. L'Europa deve essere unita e le parole d'ordine devono essere altre: netto ripensamento dei vincoli, rilancio, aumento della spesa per gli investimenti. Altri discorsi possono essere rimandati in autunno". E' quanto affermano in una nota i senatori M5S Gabriele Lanzi, Danila De Lucia, Mario Michele Giarrusso, Elio Lannutti, Susy Matrisciano, Giulia Lupo, Vincenzo Santangelo, Orietta Vanin, Michela Montevecchi, Nicola Morra, Emma Pavanelli, Simona Nocerino, Marco Croatti, Pasqua L'Abbate e Barbara Guidolin.