Coronavirus, senza problemi lo sbarco a Civitavecchia di 684 italiani

di Silvia MancinelliE' appena sbarcato al porto di Civitavecchia il traghetto Cruise Roma della Grimaldi partito da Barcellona con 684 italiani. Una situazione che oggi ha innervosito non poco gli animi nel comune portuale e che invece, dopo una lunghissima riunione tra funzionari Adsp, capitaneria, polmare, polizia, Grimaldi ferries, protezione civile, sindaco e vicesindaco, si sta svolgendo senza ostacoli. I controlli effettuati dalla sanità marittima hanno escluso la presenza di infetti a bordo, per i quali erano state preallertate alcune strutture alberghiere in zona e approntate delle tende da parte del gruppo locale della Protezione Civile. I 684 sono stati divisi quindi tra chi sarà accompagnato nel proprio luogo di residenza da un parente o un amico in macchina, per loro è stata messa a disposizione l’area di scambio appena fuori dal porto e solitamente utilizzata dai crocieristi, e chi invece sarà trasferito direttamente dal porto fino alla stazione ferroviaria.  

"Si temeva l’eventuale mancanza di coordinamento, cosa che poi invece non si è verificata, ma ancora di più ci ha messo in guardia la chiusura dei porti decisa dalla Spagna da dove la nave arrivava - spiega all’Adnkronos il sindaco Ernesto Tedesco - Alla fine l’organizzazione attenta e puntigliosa ha premiato. Ringrazio la protezione civile, la croce rossa, le forze dell’ordine, i portuali. Ora aspettiamo l’imbarco di altri 400 sulla nave che a questo punto sarà l’ultima a far servizio sul Mediterraneo. Continua il traffico merci, per ora senza alcun problema".