Coronavirus, Sereni: fondamentale cooperazione Ue

vgp

Roma, 7 mar. (askanews) - "È un momento molto impegnativo - ha detto a radio radicale il vice ministro degli esteri Marina Sereni - ovviamente per chiunque debba governare un'emergenza come l'attuale. Siamo di fronte a una sfida enorme, globale, che ci spinge però a riflettere su, mai come in questo momento, quanto sia importante lavorare insieme nelle grandi organizzazioni internazionali, sia un livello di cooperazione, sia sul piano scientifico e sia sulle informazioni da scambiare e delle esperienze da condividere. Nella riunione dei ministri della sanità di ieri a Bruxelles si è chiesto di cooperare seriamente, non a parole. I partner europei possono imparare dalla nostra esperienza ma contemporaneamente dobbiamo mettere insieme le energie, anziché, per esempio, chiudere all'interno delle frontiere nazionali la produzione di alcuni dispositivi utili. Meglio produrli insieme o acquistarli all'esterno con un'azione europea. Tutto questo va compiuto insieme a uno sforzo che, come ha sottolineato il presidente Mattarella, coinvolge ogni singolo cittadino. Sulla parte finanziaria, il ministro Gualtieri ha fatto richieste estremamente ragionevoli. Del resto, ognuno dei nostri partner Ue ha colto che un rallentamento possibile della crescita prima in Cina e poi in Europa, in particolare in Italia, finirebbe per colpire tutti quanti. È interesse non solo del nostro Paese dunque ma di ognuno in Europa mettere in campo un'iniziativa straordinaria in campo finanziario per ridare slancio all'economia". Lo ha dichiarato la Vice Ministra degli Esteri Marina Sereni a Radio Radicale.