Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime: sono 131

Pdf

Milano, 29 gen. (askanews) - Il bilancio delle vittime causate dall'epidemia di coronavirus nella Cina continentale si è ulteriorimente aggravato, ora è di 131 morti.

Ne dà notizia la Cnn, secondo cui ci sono stati altri 25 decessi correlati al virus nella provincia cinese di Hubei, portando il bilancio delle vittime in quella zona a 125.

Inoltre ci sono stati 840 nuovi casi di contagio confermati a di Hubei, e il numero totale di casi accertati nella provincia è salito a 3.554, di cui 228 sono in condizioni critiche.

Intanto, i media tedeschi hanno confermato tre nuovi casi di contagio accertati mentre ci sarebbe anche un nuovo caso in Francia.

Come annunciato dal Ministero della Salute bavarese, scrive la stampa locale, le tre persone infettate dal coronavirus sono colleghi di lavoro del primo contagiato, probabilmente durante un corso di formazione professionale da una persona cinese in seguito è tornata nel suo Paese d'origine. Tutti e quattro i tedeschi sono ricoverati in isolamento in una clinica di Monaco. L'azienda per cui lavorano - un fornitore automobilistico - ha chiuso la sua sede principale a Gauting in Alta Baviera fino a domenica prossima.

I ministri della Sanità federale e statale in Germania hanno concordato requisiti d'informazione più rigorosi per il traffico aereo a causa del rischio di infezione. Il Ministero degli Esteri federale ha rafforzato le sue linee guida per la Cina con un avviso di cautela per chi viaggia verso la provincia cinese di Hubei, focolaio dell'infezione.

Intanto è iniziata la corsa dei rimpatri, un aereo con cittadini americani da riportare in patria è decollato nella notte tra il 28 e il 29 gennaio 2020 da Whuan. Pronto un ponte aereo anche per gli italiani presenti in Cina, per rimpatriare i quali si pensa a un intervento congiunto con la Francia.