Coronavirus, Sicilia verso la zona gialla da lunedì 30 agosto

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Palermo, 26 ago. (askanews) - Per il ritorno ufficiale della Sicilia in zona gialla è ormai questione di ore. L'Isola ha visto nelle ultime settimane un lento ma continuo aumento delle percentuali di contagio da Covid e di ospedalizzazioni, e soltanto per poco la scorsa settimana non aveva abbandonato la fascia bianca. Domani la cabina di regia dell'Istituto superiore di sanità e del ministero alla Salute dovrebbero quindi ufficializzare il cambio di colore, che scatterà da lunedì 30 agosto.

Appena sette giorni fa la Sicilia contava un'occupazione dei posti letto di terapia intensiva al 9,2%, appena 0,8% sotto la soglia di sicurezza. Un dato che in meno di sette giorni è passato da 77 posti occupati a 102. A questi dati si aggiungono quelli sulle ospedalizzazioni ordinarie, dove la soglia è il 15% ed era già stata superata la scorsa settimana, quando negli ospedali siciliani c'erano 571 persone ricoverate per coronavirus. Le ragioni di questo boom di contagio sono diverse. Tra tutte l'elevato numero di presenze turistiche che ha proiettato la Sicilia ai vertici delle mete estive. Il governo regionale siciliano, guidato da Nello Musumeci aveva cercato di correre ai ripari, con l'istituzione di diverse zone rosse nel territorio. Accorgimenti che però non hanno sortito l'effetto contenitivo sperato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli