Coronavirus, sierologici positivi per 3% dipendenti Comune Milano

Asa
·1 minuto per la lettura

Milano, 29 lug. (askanews) - Oltre 2.300 test sierologici di cui poco più del 3% con risultato positivo al Sars Cov 2. Questi i primi risultati ottenuti dall'indagine condotta dal Comune di Milano su propri dipendenti, lavoratori e utenti dei Centri Diurni Disabili e Polizia locale. In particolare, l'Amministrazione ha condotto test sierologici su 1.158 dipendenti, per la maggior parte educatori di nidi e scuole dell'infanzia, di cui solo 32 positivi; a questi si aggiungono anche 97 tamponi orofaringei che hanno dato come esito un solo caso positivo. Grazie alla convenzione tra Ats, Asst Fatebenefratelli Sacco e Direzione Politiche Sociali del Comune di Milano, sono stati poi effettuati test sui lavoratori dei Centri Diurni Disabili (Cdd): 217 test di cui 22 positivi e 22 tamponi tutti negativi. Test sierologici e tamponi anche per gli utenti dei Centri: 142 esami, tutti negativi. Per quanto riguarda il corpo di Polizia Locale, grazie alla convenzione tra Ats, Fondazione Irccs Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano e Direzione Sicurezza Urbana, realizzati 854 test sierologici, di cui 26 positivi, e 26 tamponi orofaringei con un solo caso positivo. "Questi numeri dimostrano - commenta in una nota l'assessora alle Risorse Umane, Cristina Tajani - come si siano rivelate efficaci le azioni di prevenzione e sicurezza a contrasto dell'epidemia Covid messe in atto tempestivamente dall'Amministrazione. Azioni che hanno consentito di tutelare la salute del personale di front office e quindi dei cittadini".