Coronavirus, Silli (Cambiamo): modificare codice crisi d'impresa

Pol/Bac

Roma, 5 mar. (askanews) - "In questo momento è logico che la massima priorità d'intervento venga assegnata alla tenuta del sistema sanitario che deve scongiurare gli effetti rovinosi del Coronavirus. Tuttavia è altrettanto doverosa una reazione economica da mettere in campo immediatamente riconsiderando quegli strumenti normativi che rischiano di essere gravosi per le imprese". Lo dichiara in una nota il deputato Giorgio Silli di Cambiamo.

"Su tutti il codice della crisi d'impresa che dal 20 agosto di quest'anno esplicherà tutti i suoi effetti dannosi con un aggravio di adempimenti che potrebbero costituire, tra qualche mese, un letale colpo di grazia per le aziende già fiaccate dal Coronavirus e che cosi rischierebbero il fallimento coattivo. Dobbiamo difendere il tessuto produttivo italiano è necessario che il governo proceda a una immediata modifica del codice", conclude.