Coronavirus, Simeone (FI): Lazio, doniamo il sangue

Bet

Roma, 13 mar. (askanews) - È necessario donare il sangue. È l'appello affidato ad una nota di Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare. "Si cominciano purtroppo a sentire gli effetti del Covid-19 anche sulla raccolta di sangue all'interno della rete trasfusionale della nostra regione. Da diversi giorni è iniziata l'emergenza per il calo di donazioni scaturito dall'epidemia del Coronavirus. Il Lazio sta rimanendo senza. La situazione - spiega - sta diventando precaria, anche perché gli interventi non elettivi non possono essere rinviati all'infinito. C'è bisogno di sangue soprattutto per le sale operatorie. A tal riguardo intendo raccogliere l'appello delle autorità sanitarie a donarlo in piena sicurezza. Le trasfusioni sono un Livello Essenziale di Assistenza, che deve essere garantito, quindi non si possono fermare le donazioni. Possono ritenersi consentiti gli spostamenti dei donatori che si recano presso le sedi di raccolta pubbliche e associative". Simeone ricorda ai cittadini del Lazio che "la donazione del sangue è da considerarsi inclusa tra le 'situazioni di necessità' di cui al DPCM 8 marzo 2020, come da circolare della Direzione generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute. Dunque andiamo a donare il sangue. Io stesso mi recherò lunedì al Dono Svizzero di Formia per compiere il mio dovere. Cerchiamo di vincere tutti insieme anche questa battaglia!".