Coronavirus, sindacati: chiusura anticipata e domenicale negozi -3-

Red/Nav

Roma, 14 mar. (askanews) - "Nelle situazioni descritte risulta oltremodo insostenibile dover garantire nastri orari di apertura che si protraggono fino a tarda sera e che, in alcuni casi e in maniera, a nostro avviso, sciagurata sono stati addirittura allungati, così come risultano altrettanto inopportune le aperture domenicali".

"La tutela della salute e sicurezza dei lavoratori del settore è la priorità assoluta e se abbiamo la piena coscienza di quanto sia fondamentale che il servizio di vendita dei generi alimentari continui ad essere garantito, vanno garantiti e salvaguardati coloro che lo rendono fruibile per tutti".

"In relazione a quanto detto, riteniamo che sia misura indispensabile alla tenuta complessiva del settore la riduzione dei nastri orari di lavoro, attraverso l'anticipo dell'orario chiusura massimo alle 18.00 (da far coincidere con il termine del servizio giornaliero per tutti gli addetti) e la chiusura di tutti gli esercizi commerciali nella giornata di domenica".