Coronavirus: sindacati edili e Ance Palermo, 'proseguire lavori ma con tutele'

Coronavirus: sindacati edili e Ance Palermo, 'proseguire lavori ma con tutele'

Palermo, 10 mar. (Adnkronos) – Tutele adeguate per i lavoratori impegnati nei cantieri di Palermo e provincia. A richiederlo, in una nota unitaria, sono Feneal Uil Tirrenica, Filca Cisl Palermo Trapani e Fillea Cgil Palermo che, con il sostegno di Ance Palermo, sono impegnate a fronteggiare l'operato del personale distribuito nei cantieri della città metropolitana di Palermo per la situazione d'emergenza sanitaria che coinvolge ormai tutto il Paese.

Sindacati e associazioni dei costruttori non nascondono la loro preoccupazione e  chiederanno in questi giorni incontri alle singole aziende per definire misure e provvedimenti adeguati a salvaguardare il lavoro in corso nei cantieri edili. "Le fabbriche e i cantieri devono andare avanti, organizzando il lavoro con entrate e uscite scaglionate, riorganizzazione di permessi, rientri e degli stessi spazi comuni, dalle mense agli spogliatoi, alle residenze collettive, al fine di ridurre al minimo ogni rischio – dichiarano i segretari generali di Feneal Uil tirrenica Pasquale De Vardo, Filca Cisl Palermo Trapani Francesco Danese e Fillea Cgil Palermo Piero Ceraulo – Nelle prossime ore richiederemo incontri con tutte le direzioni aziendali e di cantiere al fine di organizzare al meglio i lavori e valutare se sia possibile ricorrere a strumenti di flessibilità, dallo smart working già adottato per le attività impiegatizie al lavoro a turni più ridotti per gli operai, anche ricorrendo ad accordi sindacali per l’eventuale smaltimento di permessi e ferie residue, ove ciò sia compatibile".