Coronavirus: sindacati Sicilia, 'istituzioni non alimenti panico' (2)

Coronavirus: sindacati Sicilia, 'istituzioni non alimenti panico' (2)

(Adnkronos) – Secondo i sindacati "bisogna agire in modo concreto". "La Regione lanci subito una campagna di informazione e prevenzione di massa sulla popolazione più a rischio, a partire dagli anziani, utilizzando i medici di base e le unità di medicina del territorio e destini personale aggiuntivo agli ospedali. Bisogna intervenire con un'informazione precisa e controlli rigorosi sulle aziende pubbliche e private, soprattutto su quelle che svolgono servizi in luoghi frequentati dalla collettività, perché i lavoratori siano messi al corrente in merito alle precauzioni da prendere per se stessi e per le persone con le quali entrano in contatto".

Calà, Giulio e Toscano mettono in guardia anche dalle conseguenze sul piano economico. "Si stanno determinando – dicono – condizioni gravi sul tessuto economico siciliano che si abbattono sui lavoratori e sui consumatori, come denunciato dalle aziende che stanno dichiarando una situazione di crisi. In atto, vi sono tentativi di vero e proprio sciacallaggio che fanno presa sulla paura collettiva, soprattutto tra gli anziani, per alimentare acquisti inutili e alzare i prezzi al consumo ed è su queste questioni che la Regione deve intervenire destinando risorse mirate e reprimendo comportamenti scorretti".