Coronavirus, sindaco Frascati si appella a Zingaretti

Bet

Roma, 2 mar. (askanews) - "La psicosi da Nuovo Coronavirus sta causando una crisi senza precedenti nel settore del turismo. E non interessa solo le cosiddette zone rosse. Gli operatori di Frascati, dei Castelli Romani e dell'intera Città Metropolitana hanno visto in pochi giorni andare in fumo diversi milioni di euro di prenotazioni per il mese di marzo. E non si intravede luce per i prossimi mesi". È l'appello del Sindaco di Frascati, Roberto Mastrosanti, al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. "Sul nostro territorio si sono registrati picchi di cancellazione intorno al 90%, legati al "turismo" della ricerca, della storia, dell'arte, della cultura e dell'enogastronomia" si legge nella nota del sindaco. "Se la situazione dovesse protrarsi, alberghi e agenzie di viaggio entreranno in una crisi irreversibile. Alcuni operatori mi hanno già palesato le difficoltà ad onorare gli stipendi dovuti nel mese di marzo. Chiedo quindi al Governatore del Lazio e al Presidente del Consiglio di attivare un fondo di emergenza, per sostenere il comparto del turismo con un'attenzione particolare alla misura della cassa integrazione" conclude la nota.