Coronavirus, Sindaco Verona: Esercito per controlli anticontagio

Bnz

Verona, 17 mar. (askanews) - Il confronto sulle attività di controllo è stato al centro della riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, che si è tenuto oggi pomeriggio in video conferenza. Oltre ai componenti di diritto, ha partecipato anche il rappresentante dell'Esercito. Le Forze di polizia, così come l'Amministrazione comunale, ricevono ogni giorno molte segnalazioni sul mancato rispetto della normativa. I cittadini, in particolare, indicano i supermercati come le zone in cui il divieto di assembramento viene più spesso ignorato. Inoltre, resta ancora forte la richiesta di controlli da parte delle persone.

Nel corso della riunione, il sindaco Federico Sboarina ha chiesto di poter coinvolgere anche l'Esercito nel controllo delle strade. Per questo, verranno subito impiegati i militari dell'operazione "Strade sicure", che potranno lasciare le due postazioni fisse in piazza Bra e davanti alla sinagoga, per essere impegnati nel servizio dinamico in città.

"Questo è il momento dei controlli - ha detto il sindaco Sboarina - . I cittadini lo chiedono sia a noi che alle Forze dell'ordine impegnate nel territorio. Per potenziarli ulteriormente, ho chiesto di utilizzare anche i militari con appositi servizi. Da parte dell'Esercito c'è stata la disponibilità in supporto a quanto si sta già facendo. Speriamo, quindi, di poterli incrementare nei prossimi giorni, almeno fino a quando i dati sui contagi a Verona non si fermeranno. Anche oggi, infatti, è stata una giornata con un trend in crescita. Numeri ai quali non eravamo abituati e che vanno contrastati assolutamente. Non mi stanco di ripeterlo, l'arma che abbiamo contro il virus è l'isolamento delle persone. Solo così lo sconfiggeremo per tornare alla nostra vita di prima".