Coronavirus, Siracusano (Fi): su carceri Bonafede inadeguato

Pol/Bac

Roma, 12 mar. (askanews) - "Il governo ha finalmente emanato misure più restrittive contro il Coronavirus, le opposizioni avevano chiesto proprio questo, e quindi siamo soddisfatti. Questo non è il momento della confusione, servono regole chiare che i cittadini possono recepire facilmente. Per 15 giorni l'Italia si ferma, quando avremo stroncato questo virus ripartiremo più forti di prima. Codogno che nelle scorse settimane ha attuato la 'zona rossa' sta superando il problema. È quella la strada da seguire". Lo afferma Matilde Siracusano, deputata di Forza Italia, in un'intervista a Radio Radicale.

"Dopo le rivolte dei giorni scorsi nelle carceri italiane abbiamo chiesto le dimissioni di Bonafede perché il ministro della Giustizia si è dimostrato assolutamente inadeguato per gestire questa situazione. Per due giorni non ha aperto bocca e poi ha comunicato al Paese che stava andando tutto bene. Inconcepibile. Bonafede crede di essere il ministro del giustizialismo, non il ministro della Giustizia. Il guardasigilli ha dimostrato di non aver compreso la gravità di quanto accaduto, per lui più le carceri sono piene e meglio è. Non esiste un piano per gli istituti penitenziari, non esiste una linea da parte del governo. Davvero assurdo", conclude.