Coronavirus: solo 10% domanda materiale medico coperta in Ue

Ihr

Roma, 25 mar. (askanews) - Gli Stati membri dell'Unione europea sono in grado di rispondere solo al 10% della domanda di equipaggiamenti di protezione e altri apparecchi medici come i respiratori artificiali, che è esplosa a causa della pandemia di coronavirus. E' quanto afferma un documento interno della Commissione che Reuters ha potuto consultare.

Secondo le stime della Commissione, le "catene di approvvigionamento classiche potranno far fronte solo al 10% circa della domanda". In questo documento che reca la data di oggi, la Commissione aggiunge che "la disponibilità e la consegna di equipaggiamenti di protezione e altri apparecchi medici, in particolare i respiratori artificiali, restano preoccupanti in tutta l'Europa".

La maggior parte degli Stati membri, prosegue l'esecutivo europeo, hanno inoltre riserve limitate e anche una capacità limitata ad accelerarne la produzione.