Coronavirus, sondaggio rivela: elettori Pd e Lega i più spaventati

Coronavirus, sondaggio su chi ha più paura

Un sondaggio Emg Acqua ha rivelato quali elettori italiani siano più preoccupati della diffusione del Coronavirus nel nostro Paese. I dati hanno mostrato che i più spaventati (tra loro, forse, anche chi è corso a “saccheggiare” i supermercati italiani) sono gli elettori di Partito democratico e Lega. I dati sono stati diffusi nella mattinata di giovedì 27 febbraio da Fabrizio Masia per Agorà su Raitre.

Sondaggio sulla paura del Coronavirus

Secondo i dati presentati il 43% degli italiani è preoccupato sia per la propria salute che per l’economia del Paese – dalla chiusura dei locali ai grandi eventi rinviati, come il Salone del Mobile – mentre solo il 6% si dice tranquillo. Esiste poi un 30% di italiani che si sono dichiarati preoccupati solo per le ricadute sull’economia e il 18% solo per la propria salute. Come già accennato, a mostrare più timori sono gli elettori della Lega, il 60% e gli elettori, del Pd, 55%. Tutti e due gli elettorati, però, si sono dimostrati più preoccupati per le ripercussioni sull’economia piuttosto che per la propria salute.

La paura per il coronavirus in Italia è “eccessiva” per il 51% degli intervistati. Viceversa è “giustificata” per il 43%. Gli italiani dimostrano di informarsi soprattutto in TV (72%) e Internet (49%). Solo il 4% ammette di non essersi affatto informato. Il 26% delle persone si è al contrario informato tramite siti ufficiali, come quello del Ministero.

Nonostante le differenze, di fronte all’emergenza, gli italiani si sono uniti al pensiero che la politica dovrebbe “unirsi senza polemiche”. La pensano così l’81% degli intervistati, contro il 14% secondo cui i politici dovrebbero “continuare a confrontarsi come prima”. A non volere divisioni sono soprattutto gli elettori del Pd, 92%, e quelli del Movimento 5 stelle, l87%. Gli elettori della Lega, invece, con il 30% chiedono che si continui il confronto.