Coronavirus, sopralluogo nelle Scuole antincendi Capannelle a Roma

Cro-Mpd

Roma, 1 mar. (askanews) - Sopralluogo oggi nelle Scuole Centrali Antincendi di Capannelle dei medici dell'Istituto per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani, attivato dal servizio sanitario della Regione Umbria secondo il protocollo stabilito dal ministero della Salute, dopo il riscontro di positività al Covid 19 di un allievo vigile del fuoco frequentante l'87esimo corso d'ingresso nel Corpo nazionale. Il ragazzo, risultato positivo al primo tampone effettuato nel pomeriggio di venerdì 28 febbraio dallo stesso servizio sanitario umbro, aveva lasciato le Scuole venerdì 21 febbraio, evidenziando sintomi nel corso della settimana successiva. In questo momento, l'allievo è in buona salute e asintomatico presso il proprio domicilio.

Ad ora - chiarisce una nota - non si evidenziano altri casi di infezione tra personale e allievi delle Scuole, di quest'ultimi 152 rimasti nel plesso delle Capannelle, mentre i restanti sono rientrati nelle rispettive residenze lo scorso fine settimana come di consuetudine. Per valutare la situazione, anche in merito alle iniziative intraprese dalla Direzione delle Scuole Centrali Antincendi, nel pomeriggio di oggi il personale dello Spallanzani si è recato nelle Scuole di Capannelle compilando, congiuntamente al personale medico del Corpo, un quadro per favorire l'adozione di provvedimenti atti a garantire la tutela sanitaria del personale in servizio e dei frequentanti i corsi d'immissione nel ruolo di vigile del fuoco.

(Segue)