Coronavirus, sotto i 100 nuovi casi in Corea del Sud

webinfo@adnkronos.com

I casi giornalieri di coronavirus in Corea del Sud sono scesi per la prima volta sotto i cento dal 21 febbraio. Ieri infatti sono state segnalate 76 nuove infezioni dai Centri coreani per il controllo e la prevenzione delle malattie, portando a 8.162 il numero totale di persone a cui è stato diagnosticato il virus nel paese. Il numero di morti è salito a 75. Gli ultimi numeri hanno confermato la tendenza a ridurre le nuove infezioni nei giorni precedenti. La Corea del Sud ha riportato un numero maggiore di guarigioni rispetto alle nuove infezioni per la prima volta dall'inizio dell'epidemia. La maggior parte dei casi è concentrata nella città sud-orientale di Daegu e nella regione circostante. 

CINA - La Cina ha riportato 20 nuovi casi di coronavirus, dei quali 4 a Wuhan e 16 rimpatriati residenti all'estero, oltre a 10 nuovi morti tutti nell'Hubei, la provincia di cui Wuhan è capoluogo e dove è scoppiata l'epidemia nello scorso dicembre. Sono gli ultimi dati pubblicati dalla Commissione sanitaria nazionale che fanno crescere i timori a Pechino per il contagio di ritorno. Ieri sono stati segnalati solo 11 nuovi casi, tre in più rispetto al giorno precedente. Il Coronavirus ha ucciso 3.199 persone in Cina e ne ha contagiato un totale di 80.844 di cui 66.911 guarite dalla malattia.