Coronavirus, spacca vetro auto, scoperto grazie a silenzio Roma

Cro/Ska

Roma, 14 mar. (askanews) - I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato, per tentato furto aggravato, un 22enne di origine serbe, domiciliato presso l'insediamento nomadi di via della Monachina, già sottoposto alla misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, con obbligo di soggiorno.

E'stato il silenzio surreale di questi giorni, a seguito delle misure per l'emergenza Covid-19, si legge in una nota dei carabinieri, ad amplificare il rumore della rottura di un deflettore posteriore di un Suv parcheggiato in strada, in via Mattia Battistini, nettamente udito da un residente che ha subito chiamato al 112.

I Carabinieri di pattuglia, inviati sul posto, hanno sorpreso il ladro mentre armeggiava all'interno del SUV e lo hanno subito arrestato. Il ladro è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

Il 22enne dovrà rispondere anche della violazione dell'art. 650 del codice penale per aver violato le prescrizioni imposte dal Governo per il contenimento della diffusione del Covid-19.