Coronavirus: Spadafora, "jogging? Tutti rinuncino a qualcosa"

"Il senso di responsabilità vorrebbe che ognuno di noi rinunciasse a qualcosa come stanno facendo i sanitari": con queste parole il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha commentato la polemica sulle attività sportive all'aperto durante l'emergenza coronavirus. "Stare nei parchi senza rispettare le distanze, fare assembramenti, gruppi, è totalmente sbagliato", ha sottolineato il ministro, andare a correre "è possibile soltanto se strettamente necessario e se si rispettano le distanze". "Ma se vedremo ancora le immagini che abbiamo visto in questi giorni nei parchi, saremo costretti a intervenire", ha avvertito.