Coronavirus, Spadafora: Serie A poteva fermarsi prima

Rea

Roma, 13 mar. (askanews) - "In Italia molte federazioni sportive avevano deciso in autonomia di fermarsi e li ringrazio. Il calcio è un mondo a sè, però c'è stato un momento in cui la Lega di Serie A avrebbe dovuto assumere una responsabilità che non ha voluto assumere chiedendo che fosse il governo a farlo. Poi lo abbiamo fatto noi, ma facendolo noi come governo la Lega vede tutelati i propri interessi economici". Lo ha detto il ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora, ospite di La vita in diretta su RaiUno. "Oggi nessuno fa più polemica, molte squadre in quarantena annunciano raccolte fondi, ne siamo felici ma se si fossero fermati prima avrebbero potuto dare questa stessa solidarietà facendola in piena salute. Meglio tardi che mai - ha aggiunto Spadafora - sono gesti di solidarietà che fanno pacere ma ci si è arrivati un po' tardi. Comunque niente polemiche".