Coronavirus, in Spagna oltre 2000 morti. Corsa per i posti letto

Coronavirus, in Spagna oltre 2000 morti. Corsa per i posti letto

Roma, 23 mar. (askanews) – Anche in Spagna continuano a crescere velocemente i numeri di contagi per coronavirus: più di 33.000 i casi confermati e 2.182 i morti al momento secondo i dati del ministero della Sanità spagnolo. Oltre 2.300 i pazienti ricoverati in terapia intensiva. Numeri che stanno mettendo a dura prova le strutture sanitarie, soprattutto a Madrid dove si fatica a trovare posti letto.

Un grande palazzo usato per le esposizioni è stato trasformato in un ospedale di fortuna. “Tutti questi moduli sono identici – spiega José Perez Blanco, coordinatore dei lavori – possono ospitare 50 posti letti, che possono diventare anche 80. C’è un’area per l’assistenza infermieristica e qui un’altra area per i rifiuti. Tutta questa zona è per i letti, la distanza tra i letti è di tre metri ma si può anche ridurre lo spazio che è molto per 50 letti e questo ci permetterà di mettere fino a 82 pazienti in ogni modulo”.

Meno letti, spiega ancora, nella parte dedicata alla terapia intensiva dove gli spazi devono essere maggiori; al centro dell’edificio bagni e docce. Una soluzione rapida e che può garantire centinaia di posti letto in vista del picco del virus per alleggerire gli ospedali.

Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez chiederà al Parlamento di prorogare lo stato d’emergenza di altri 15 giorni fino all’11 aprile per cercare di frenare la diffusione. “Il peggio – ha detto – deve ancora venire”.