Coronavirus, Spallanzani: "Ottime condizioni per Niccolò e ricercatore"

webinfo@adnkronos.com

I due giovani attualmente ricoverati all'Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma, ovvero il ricercatore rientrato da Wuhan e risultato positivo al Covid-19 e il 17enne Niccolò, "sono entrambi in ottime condizioni di salute e di umore". Lo riferisce il bollettino odierno dell'Istituto. 

Oggi per Niccolò "è arrivato un computer da un’amica di famiglia". Il ragazzo ha così uno strumento indispensabile per sentirsi meno in isolamento e per rimanere in contatto con gli amici. Per quanto riguarda i genitori, non sono ancora arrivati allo Spallanzani ma “sono in costante contatto con i medici”, ha affermato Francesco Vaia, direttore sanitario dello Spallanzani a margine del bollettino quotidiano. 

Anche le condizioni della coppia di cittadini cinesi provenienti dalla città di Wuhan ricoverata nella terapia intensiva del nostro Istituto sono in "progressivo e costante miglioramento, in particolar modo quelle dell'uomo". 

Secondo quanto reso noto, "sono stati valutati, ad oggi, presso la nostra accettazione 68 pazienti sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus. Di questi, 62, risultati negativi, sono stati dimessi". "Sei pazienti - prosegue il bollettino - sono tutt'ora ricoverati: tre sono i casi confermati (la coppia cinese e il giovane proveniente dal sito della Cecchignola). Tre pazienti rimangono comunque ricoverati per altri motivi".