Coronavirus,Speranza:allarmismi sbagliati ma soglia attenzione alta

Fdv

Roma, 2 feb. (askanews) - "Gli allarmismi sono sbagliati, non bisogna avere paura ma la soglia di attenzione deve essere altissima" e per questo "noi abbiamo scelto un atteggiamento più prudenziale, più precauzionale rispetto ad altri". Anche se "tutti i ministri della Salute del mondo hanno la testa sull'emergenza creata dal virus". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza intervenendo a 'Che tempo che fa' su Rai 2 e parlando dell'azione del governo avviata per fronteggiare l'epidemia di coronavirus.

L'Italia, ha continuato, "ha significativamente alzato i controlli ben prima che l'Organizzazione mondiale della sanità dichiarasse l'emergenza". Sono state "scelte prudenziali - ha ribadito - pensando alle precauzioni da mettere in campo e pensando agli scenari che potessero presentarsi". Scenari, ha aggiunto Speranza, che "al momento escludiamo totalmente. In tutta Europa si registrano 21 casi di coronavirus e considerando la popolazione dell'Ue possiamo parlare di un caso ogni 25 milioni".

Il ministro ha poi sostenuto che, a partire dall'isolamento del virus fatto dai virologi dello Spallanzani, "il nostro Sistema sanitario nazionale sta dimostrando di essere tra i migliori del mondo. E in queste ore si vede quanto convenga investire in questo sistema".