##Coronavirus, Speranza: coordinare e centralizzare gestione Ue -5-

Loc

Bruxelles, 6 mar. (askanews) - "Il virus - ha osservato Speranza - non riconosce confini, tra regioni così come tra nazioni. Un virus che dalla Cina arriva nella provincia di Lodi o di Bergamo, è evidente che ha la capacità poi di andare da lì in altri paesi o in altre province. I virus non si fermano di fronte ai confini, che sono scelte dell'uomo di natura amministrativa, i virus ahimé sono più forti dei confini".

"Questa battaglia - ha sottolineato il ministro - va vinta insieme: non ci può essere un paese che se la cava da solo, nessuno ce la farà da solo. Abbiamo bisogno del massimo coordinamento internazionale. Tutte le scelte nei diversi ambiti di questa crisi, le misure di contenimento, l'approvvigionamento dei dispositivi, l'acquisto delle attrezzature, se sono coordinate ci rendono tutti più forti. Questo è il messaggio che ha dato oggi. Il governo italiano e su questa linea, e mi sembra che l'Ue abbia accolto il nostro messaggio".

(Segue)