Coronavirus, Speranza: "Grandissima parte dei casi su due focolai"

webinfo@adnkronos.com

"Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto che ora mette tutti noi in condizioni di poter agire con molta tempestività. L’auspicio è che tutte le operazioni che stiamo mettendo in atto possano in tempi brevi dare dei risultati di contenimento". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, in collegamento con la trasmissione 'Mezz’ora in più' su Rai3, mentre alla Protezione civile continua il confronto con i presidenti della Regione, il premier Giuseppe Conte, il commissario all’emergenza Angelo Borrelli "per provare a rafforzare le misure che possano consentire il contenimento del virus".  

"La grandissima parte dei casi - ha ricordato Speranza - è concentrata attorno a due focolai. Abbiamo deciso di isolarli completamente. Abbiamo ad ogni modo bisogno di una collaborazione molto forte da parte della popolazione, dei nostri cittadini". Secondo Speranza il servizio sanitario nazionale "è in grado di affrontare questa realtà, ma oggi più che mai c’è bisogno della mano di tutti, a partire da chi in queste ore vive con disagio una situazione di difficoltà, perché isolato". Tutti poi possono dare una mano, ha aggiunto, seguendo le famose 10 regole. "Ciascuno nel suo piccolo può fare la sua parte - ha concluso -. Le istituzioni lo stanno facendo. Il Paese è unito".