Coronavirus, Speranza: Italia in prima linea nella sfida per vaccino

Gtu

Roma, 18 giu. (askanews) - "L'Italia in prima linea nella sfida mondiale per raggiungere un vaccino contro il coronavirus", lo ha sottolineato il ministro della Salute Roberto Speranza che oggi ha incontrato il management, le ricercatrici e i ricercatori della Irbm, l'azienda italiana che sta lavorando, in collaborazione con l'Universita di Oxford, alla sperimentazione del vaccino contro il Covid-19. "E' bello - ha sottolineato Speranza - che abbiamo firmato con tre Paesi importanti europei, Germania, Olanda e Francia e che una parte molto significativa della progettazione e poi della produzione di questo vaccino italiana. Oggi nell'Irbm a Pomezia abbiamo incontrato i lavoratori, ricercatori di una realt importante che ci aiuta ad essere in prima linea rispetto a questo obiettivo che un obiettivo fondamentale per il nostro Paese e per tutta l'umanit".

"Dobbiamo ringraziare il ministro perch la sua presenza un'iniezione di voglia di fare per tutti i ricercatori dell'Irbm", ha dichiarato il presidente e Ad di Irbm, Piero di Lorenzo, che ha accompagnato il ministro nella visita. "Quello che il ministro ha fatto non era scontato - ha sottolineato Di Lorenzo - ha messo l'Italia con quella firma in pole position per l'utilizzo dei vaccini e lo ringraziamo".

Il responso sul vaccino a cui lavora l'Irbm - ha poi annunciato il presidente - atteso dopo l'estate: "Per quanto ci riguarda stiamo facendo il massimo e continueremo a fare tutto quello che nelle nostre possibilit per fare in in modo che i cittadini italiani abbiano il vaccino il prima possibile se, come ci auguriamo, dopo l'estate avremo un responso positivo dell'attuale sperimentazione di fase clinica".