Coronavirus, Speranza: "Nessun timore se servirà proroga dello stato emergenza"

·1 minuto per la lettura
speranza emergenza
speranza emergenza

Nessun timore nel prorogare lo stato di emergenza nel caso dovessere essere riscontrata la necessità; con queste parole il ministro della Salute Roberto Speranza è intervenuto durante la trasmissione Mezz’ora in più rispondendo a una domanda sull’eventualità di nuove strette a seguito di un possibile incremento dei contagi. Il ministro ha poi successivamente ribadito l’importanza del Green Pass al fine di consentire ai luoghi di socializzazione di poter rimanere aperti.

Covid, Speranza su proroga stato d’emergenza: “Ci baseremo sull’evidenza scientifica”

Intervenendo durante la trasmissione, Sperenza ha dichiarato: “Proroga dello stato di emergenza per il Covid? Come governo ci baseremo sull’evidenza scientifica: se sarà necessario prorogare lo stato di emergenza lo faremo senza timore. Ricordo che ad oggi la curva è in risalita”.

Sul nodo del terzo richiamo per il vaccino anti Covid invece, il ministro ha assicurato la disponibilità delle dosi su tutto il territorio nazionale: Per il terzo richiamo abbiamo tutte le dosi necessarie. Non abbiamo alcun problema di dosi. Dobbiamo insistere e accelerare su questo e lo stiamo facendo, in alcuni giorni abbiamo superato le 100mila giornaliere. Oggi la raccomandiamo a tutte le persone di più di 60 anni che hanno completato il ciclo da più di 6 mesi e tutti i fragili di ogni età. Queste persone possono prenotarla immediatamente”.

Covid, Speranza: “90% di vaccinati obiettivo ambizioso”

Parlando dell’andamento delle vaccinazioni, il ministro ha poi aggiunto: “Non ci siamo mai dati l’obiettivo secco del 90% di popolazione vaccinata ma se mi avessero detto che ad oggi ci sarebbe stata l’86% con la prima dose sarei stato contento. […] Il 90% è un obiettivo ambizioso ma alla nostra portata“. Attualmente in Italia sono 44.769.954 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, pari all’82,89% della popolazione.

Per quanto riguarda invece il via libera dell’Fda amercana sulla possibilità di vaccinale la popolazione tra i 5 e i 12 anni, Speranza ha spiegato che: “È in corso una procedura di valutazione da parte dell’Ema e il nostro auspicio è che possa esprimersi entro fine anno, a dicembre: quando si sarà espressa, anche in Italia si potrà procedere con questa vaccinazione”.

Covid, per Speranza nessuna marcia indietro sul Green Pass

Sull’argomento Green Pass infine il ministro ha affermato: Noi pensiamo che in questo momento il Green Pass sia fondamentale, perché ci consente di tenere aperti tutti i luoghi della socializzazione, della cultura, i ristoranti, le scuole e le università. In un quadro epidemiologico diverso, faremo naturalmente tutte le valutazioni necessarie”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli