Coronavirus, Speranza: prima salute, poi economia e diplomazia

Loc

Bruxelles, 13 feb. (askanews) - "Le questioni diplomatiche, le questioni economiche, sono tutte importanti, e le analizzeremo con la massima attenzione, come il governo sta facendo, ma la salute viene prima di tutto. Questa è la linea del governo italiano". Lo ha affermato oggi a Bruxelles il ministro della Salute, Roberto Speranza, rivendicando la drastica decisione del governo di interrompere tutti i collegamenti aerei fra l'Italia e la Cina a causa dei rischi di contagio del nuovo coronavirus.

"L'Italia è in questo momento il paese con il più alto livello di salvaguardia e di sorveglianza; credo che questa sia la linea giusta, dobbiamo continuare su questo terreno", ha detto Speranza, parlando con la stampa al termine del Consiglio straordinario Salute dell'Ue, convocato oggi proprio per discutere della situazione dell'epidemia del coronavirus cinese.

Il documento finale con le conclusioni del Consiglio, ha riferito il ministro della Salute, "è molto chiaro: dice che vengono riconosciute le misure adottate come misure giuste. Io penso che questa sia una misura prudenziale. L'Italia ha tenuto fin dall'inizio un criterio costruito sulla massima protezione e massima cautela".

"E' un criterio giusto. La riunione di oggi - ha proseguito SPeranza - segnala che c'è maggiore consapevolezza da parte di tutti i paesi europei del fatto che la strada della prudenza è la strada più opportuna". (Segue)